Marvel Studios: cosa ha in serbo la casa delle idee per la Fase 4?

Link immagine in evidenza

  • Io sono Ineluttabile!”
  • E io… sono… Ironman.”

Queste due brevi battute sono destinate a restare scolpite a lungo nel cuore dei fans della Marvel, e del cinema in generale, perché, puoi anche non amarli i Cinecomics, ma hanno successo, sbancano al botteghino, e la loro ascesa sembra ben lontana dall’arrestarsi, con buona pace di Scorsese ed altri detrattori illustri. E proprio Avengers Endgame, il film col maggiore incasso della storia, è destinato ad essere uno spartiacque tra ciò che è stato e ciò che sarà. Vecchi eroi lasciano, altri ne prenderanno il posto, e figure a cui il pubblico si era ormai affezionato, hanno salutato in maniera più o meno epica.

link immagine

Ma cosa ha in serbo la casa delle idee per la Quarta fase del Marvel Cinematic Universe?

Partiamo da ciò che sappiamo, tra conferme, sorprese e suggestioni più o meno sicure. La Fase 4 sarà la più lunga, varia e densa di film tra quelle viste finora, e sarà arricchita da serie Tv ufficialmente collegate ai film, di esclusiva Disney+. Finora notizie ufficiali se ne hanno solo per le uscite fino al 2021, grazie al panel del San Diego Comicon, ed è già tanta carne al fuoco così. Ma è forse solo la metà di questa quarta fase, se si pensa che nei prossimi 2 anni non vedremo altri personaggi di successo come Black Panther, Captain Marvel e i Guardiani della Galassia, che con ogni probabilità ne entreranno comunque a far parte dal 2022.

Ma bando alle ciance, ecco i titoli finora confermati:

  • The Black Widow (Maggio, 2020)
  • The Falcon and the Winter Soldier (autunno 2020)
  • Gli Eterni (Novembre, 2020)
  • Shang-Chi: e la leggenda dei 10 anelli (Febbraio, 2021)
  • Loki TV show (primavera 2021)
  • WandaVision (primavera 2021)
  • Doctor Strange in the Multiverse of Madness (Maggio, 2021)
  • What If…? (estate 2021)
  • Spiderman 3 (Luglio 2021)
  • Thor: Love and Thunder (Novembre, 2021)
  • Hawkeye (inverno 2021)

Andiamo quindi per ordine. L’anno 2020 sarà un po’ un anno di transizione, che permetterà all’universo Marvel, fermo al 2023 dopo i fatti di endgame, di man mano riagganciarsi alla Timeline reale. E la prima tappa della fase 4 MCU sarà il film della Vedova Nera, che arriverà nelle sale il 1º maggio 2020.
Confermata ovviamente Scarlett Johansson nei panni di Natasha Romanoff, il film, diretto da Cate Shortland, sarà un prequel, e vedrà inoltre nel cast l’attore di “Stranger ThingsDavid Harbour nei panni di Alexei Shostakov, Red Guardian e Florence Pugh in quelli di Yelena Belova (una sorta di sorella per Nat). Villain della pellicola sarà Taskmaster, personaggio su cui però non si hanno ancora notizie certe, e non se ne conosce l’interprete, tanto da indurre a pensare che dietro la maschera possa esserci Rachel Weisz, anch’essa nella pellicola in un ruolo non ancora specificato. Teorie, voci prive di fondamento al momento. E Tra queste voci, è balzata in rete ultimamente quella che vedrebbe Robert Downey jr partecipare in un piccolo cameo. Possibile, trattandosi di un prequel.
Le vicende del film dovrebbero svolgersi tra gli eventi di Captain America Civil War e Avengers Infinity War.

link immagine

Un alone di mistero ancora maggiore ricopre la pellicola su “gli Eterni“. Un cast eccezionale per un film che sarà sicuramente molto importante per lo sviluppo di tutta la fase cosmica. Gli Eterni sono un gruppo di eroi immortali, che gli uomini hanno in passato venerato come divinità (una origin story non diversa da Thor), e che, pertanto, abbracceranno un arco temporale molto lungo all’interno del film. E dai pochi rumors emersi, il film sarà il più “romantico” progetto della Marvel finora. Nel cast vedremo Richard Madden nel ruolo di Ikaris, Angelina Jolie come Thena, Salma Hayek interpreta Ajax, Kumail Nanjiani sarà Kingo, con il Jon Snow di Game of Thrones, Kit Harington, che comparirà nei panni di Black knight. Nel cast anche Brian Tyree Henry, Don Lee, Lia McHugh e Lauren Ridloff
The Eternals sarà il secondo film della Fase 4 e, come confermato al SDCC 2019, arriverà al cinema il 6 novembre 2020.

E dopo aver conquistato il continente africano con Black Panther e il Wakanda, i Marvel Studios sbarcheranno anche nell’estremo oriente, già esplorato in parte in Doctor Strange e nella serie Netflix Iron Fist, con “Shang-Chi: The Legend of the ten Rings”, annunciato al San Diego Comicon come terzo film della fase 4, e primo film in uscita nel 2021, esattamente il 12 Febbraio.

Simu Liu interpreterà il primo supereroe asiatico, maestro del Kung Fu, e nella pellicola avremo anche il vero Mandarino, interpretato da Tony Leung. Poco o null’altro si sa del film, nel cui cast abbiamo anche Awkwafina, e, sebbene sono ancora non ci sono conferme ufficiali, potremmo rivedere anche Sir Ben Kingsley, interprete di Trevor Slattery, ovvero il finto Mandarino visto in Iron Man 3. Regista della pellicola è Destin Daniel Cretton, regista de “il Castello di vestro”, con Brie Larson.

link immagine

Ma il film senz’altro più atteso da parte di chi vi scrive, e da buona parte della fanbase Marvel, è Doctor Strange in the Multiverse of Madness, nelle sale dal 7 Maggio 2021. Diretto nuovamente da Scott Derrickson, vedremo ancora Benedict Cumberbatch nei panni dello Stregone Supremo, e sarà approfondito il Multiverso, introdotto ormai dopo Avengers Endgame. Sarà presente anche Elizabeth Olsen nei panni di Scarlet Witch, e il film si legherà direttamente alle serie WandaVision e Loki. Quindi, è così folle pensare che vedremo anche il dio dell’inganno? Affatto. Per quanto morto per mano di Thanos, nello stesso Endgame, un altro Loki ha una sorte migliore, scampando, grazie al Tesseract, alla cattura dopo l’invasione aliena di New York (The Avengers 2012). E dunque, con di mezzo il multiverso, chissà che dopo averlo rivisto nella serie tv, non rivedremo Tom Hiddleston anche al cinema. E dopo il film più romantico, avremo col secondo capitolo sul mago di Bleecker Street, la pellicola più Dark e Horror del MCU.

E quando tutto sembrava perduto, quando l’accordo tra Sony e Disney sembrava compromesso definitivamente, come un fulmine a ciel sereno è arrivata invece l’ufficialità del terzo Spiderman con Tom Holland, anch’esso nel 2021, che sarà così l’anno con più film Marvel di sempre, ben 4. Nulla si sa della trama e del cast completo, ma da come è finito Far from Home è lecito aspettarsi di tutto, e la suggestione di vedere al cinema i sinistri 6, potrebbe rivelarsi vera.

link immagine

A concludere il 2021 targato Marvel Cinematic Universe avremo il quarto capitolo della saga del dio/zio del tuono: Thor Love and Thuder, che arriverà nelle sale il 6 novembre. Natalie Portman ritornerà a vestire i panni di Jane Foster, ed è già ufficiale che prenderà anche i poteri dal dio del tuono, come già nella versione cartacea di Jason Aaron, da cui il film trarrà molti spunti, come ammesso dal regista Taika Waititi, che quasi sicuramente tornerà ad interpretare Korg.

Questi i film già annunciati, nel mezzo le serie Tv targate Disney+, la nuova piattaforma streaming in arrivo dal 2020.

Prima di queste, la serie sulla coppia di amici di Cap, The Falcon e Winter Soldier, in cui rivedremo Sharon Carter e Barone Zemo, verrà introdotto il personaggio di Us Agent, ovvero il Captain America imposto dal governo, e forse avremo un cameo anche di Chris Evans nei panni dell’anziano Steve Rogers.

Loki e Wandavision avranno come detto un forte legame col secondo film dello stregone supremo, ed oltre a scoprire che fine ha fatto Loki, scappato col Tesseract, capiremo anche come Visione potrà tornare: potere del Multiverso o la scienza wakandiana di Shuri? Rivedremo poi, grazie al multiverso, il fratello di Wanda, Pietro Maximoff, morto in Age of Ultron?

Gli interrogativi sono tanti, e proprio da un punto interrogativo importante, nasce l’idea della serie animata “What if?”, che ripercorrerà diverse tappe del Marvel Universe, attraverso la voce narrante dell’Osservatore, che ci spiegherà come sarebbe potuta andare la storia, se alcuni eventi fossero andati diversamente.

Infine la serie su Hawkeye, in cui non vedremo solo Clint Barton, ma anche Kate Bishop, sua erede, interpreta, forse, da Hailee Steinfield, già ammirata in Bumblebee.

Questo è quanto, da qui al 2021, ma sappiamo già che la Fase 4 si spingerà ben oltre, e non resta che attendere annunci ufficiali sul film di Blade, col premio oscar Mahershala Ali, sui sequel di Black Panther, Captain Marvel, Antman e Guardiani della Galassia, sulle altre serie Tv già annunciate su She-Hulk, Moon Knight e Kamala Khan/Ms Marvel. Ed ancora, le voci su un possibile ritorno del Daredevil di Charlie Cox, su Ghost Rider, su New Avengers, su Fantastici 4 ed X-men. Insomma, chi temeva che dopo Endgame e la morte di Ironman, i progetti Marvel potessero subire una battuta d’arresto, può davvero dormire sonni tranquilli, perché ne avremo ancora per tanti anni.

We love you 3000 Marvel.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s