IMMANUEL CASTO: il genio del Porn Groove

Manuel Cuni, classe 1983, presidente del MENSA Italia (associazione internazionale di cui possono essere membri le persone che abbiano raggiunto o superato il 98º percentile del QI). Per i fan, il Casto Divo o il Principe del Porn Groove. Per tutti Immanuel Casto.

Personalità forte. Voce potente. QI elevatissimo. Non così tanta castità, come suggerisce invece il suo ironico nome d’arte. Immanuel non è solo un cantante. È un genio musicale e un nerd incallito, ideatore di più di un gioco da tavolo.

uoaRcqGc_400x400

Il Porn Groove

Manuel nasce in provincia di Bergamo; Immanuel, invece, a Bologna nel 2004. Sotto questo pseudonimo pubblica i primi brani: On the road, Voyeur e Vento di Erezioni, autoprodotti e distribuiti gratuitamente. Ciò che contraddistingue le prime canzoni è la musica elettronica, accompagnata da testi espliciti sulla sessualità ironicamente raccontata. Ma è troppo poco per definire il suo genere, perché Immanuel ha inventato un sottogenere musicale tutto suo: il Porn Groove. Abbandonata la musica elettronica, il suo Porn Groove prende in mano la musica Dance, ma i testi restano espliciti e controversi, tra i quali ricordiamo Che bella la Cappella, brano dai doppisensi erotico-religiosi, uno dei primi della sua carriera.

Nel 2008 pubblica il brano Anal Beat, seguito dall’EP Io Batto. Dopo il videoclip del brano 50 bocca/100 amore, Immanuel Casto firma un contratto con la JLe Management. Nel giugno dello stesso anno si esibisce al Gay Pride nazionale, chiudendo il concerto in compagnia di Alessandro Fullin e Fabio Canino.

Ma focalizziamoci sull’ultimo album, l’Età del Consenso, che racchiude un po’ Immanuel. 17 brani già pubblicati, più due inediti, in cui riviviamo la sua musica forse non al 100%, ma quasi.

41ZT4lUkSnL

Track List di L’Età del Consenso:

  1. PIROMANE (feat. Romina Falconi)
  2. GOODBYE MILANO
  3. TROPICANAL
  4. ESCORT 25
  5. DEEPTHROAT REVOLUTION
  6. DA GRANDE SARAI FR**IO
  7. ANAL BEAT
  8. CRASH (feat. Romina Falconi)
  9. SOGNANDO CRACOVIA (feat. Romina Falconi)
  10. IO LA DO
  11. WHO IS AFRAID OF GENDER? (feat. Romina Falconi)
  12. ALPHABET OF LOVE
  13. ZERO CARBOIDRATI
  14. 50 BOCCA/100 AMORE
  15. CHE BELLA LA CAPPELLA
  16. BONDAGE
  17. SEXUAL NAVIGATOR
  18. DISCO DILDO
  19. KILLER STAR

Clicca qui per acquistare l’Età del Consenso

L’album viene presentato con Piromane, brano nel quale Immanuel elenca una serie di cose a cui darebbe volentieri fuoco, come quelle sfaccettature inutili della società, come alcuni tratti della personalità comune, come alcuni complotti.

Al complottismo io gli do fuoco!

Terrapiattismo… io gli do fuoco!

Senza rinunciare ad un ritornello orecchiabile e divertente, in compagnia della splendida Romina Falconi (qui la recensione al suo ultimo album, Biondologia), compagna di canzoni e ormai grande amica.

Io vado a fuoco, POMPO UN POMPIERE.

E dopo Goodbye Milano, l’altro inedito scritto e cantato con Lo Strego, ha inizio un excursus nella sua carriera.

Da grande sarai fr**io è una delle canzoni più belle non solo dell’album, ma di tutta la sua discografia. La storia di un ragazzo un po’… delicato, è così che vengono ancora definiti. Un ragazzo che comprende pian piano di non avere gli stessi gusti dei suoi compagni, e che se ne vergogna tanto da scrivere il nome del suo amore segreto sul suo diario, rendendolo al femminile. Soggetto di una inutile polemica, come molte delle cose fatte da Immanuel, questo testo non vuole essere un’offesa (quale gay offenderebbe mai un gay, chiamandolo frocio, comunque?), ma una storia.

Che c’è di male se il glitter ti incanta?

Di male non c’è niente. È questo il messaggio, reso meglio dopo qualche parola:

Da grande sarai fr**io e lo stai per scoprire.

Fidati di me, può far paura da morire.

E non stare zitto in un paese che ti ignora:

esci allo scoperto, quando verrà l’ora!

A volte proprio non comprendo. Non comprendo da anni come queste parole possano essere fraintese, così come quelle successive, come quella frase finale che racchiude tutto: il ragazzo protagonista, la paura di fare outing e lo stesso Manuel.

Ci sono passato…

Tutto ciò che riguarda i testi di Immanuel è provocatorio e mi dispiace che non tutti lo colgano. Così come Zero Carboidrati non incita alla bulimia, bensì la condanna, ed Escort 25 non sostiene la prostituzione, anche Sognando Cracovia, cantata assieme a Romina, è un tassello della società sul quale ironizza, ovvero le badanti che sposano gli anziani signori per averne l’eredità:

Dammi il tuo cuore, ne farò scintille

ti darò tutto anche l’otto per mille.

Coi denti d’oro, un sussidio da invidia

cantiamo in coro: sognando Cracovia!

Who is afraid of gender?, invece, è un vero e proprio inno alla diversità! In collaborazione con personaggi famosi come Vladimir Luxuria, Eva Grimaldi e Alex di Giorgio, nasce uno splendido video musicale, ambientato in una scuola dove la parola d’ordine è essere se stessi. Un tripudio di colori vivaci, d’arte e di serenità, interrotta per un attimo da una madre alla ricerca di una “soluzione” per sua figlia, poiché lesbica e un lieto fine che strappa anche una sana risata. Il brano è stato scelto come inno ufficiale del Gay Village nel 2016.

Vogliono farci vivere nell’oscurità,

allora chi è il vero mostro?

Chi è diverso, o chi condanna la diversità? La domanda è così semplice che non credo ci sia bisogno di dire qual è la risposta corretta.

Immanuel Casto ci insegna che non bisogna nascondersi dietro veli di finto perbenismo e che non è sbagliato parlare apertamente di sessualità. Ha trovato un modo simpatico per raccontare di dildo, deepthroat, categorie di porno e di sesso in generale.

E quando sento dire che “è stupido”, vorrei ricordare che solo una persona estremamente intelligente può riuscire a fare ciò che ha fatto lui, a trattare temi sensibili, contornando il tutto con un

Basta un po***no per cambiare il mondo

I giochi da tavolo

Witch and Bitch, Squillo, Red Light – A Star is Porn e Dogma sono i quattro nomi dei suoi controversi, tanto quanto le canzoni, giochi da tavolo.

23027_115292_FCWB01

5 potentissime streghe, ma soprattutto cinque grandi Bitch sono le protagoniste di Wich and Bitch, arrivate sulla terra per portare l’arcobaleno in questa oscura epoca, combattendo contro omofobi,  fanatici religiosi, complottisti e omeopati. Unitevi a loro nella lotta e avrete a disposizione 7 scuole di magia. Per ogni scuola sono disponibili 6 incantesimi, per un totale di 42 incantesimi da combinare per rendere ogni partita diversa. Le immagini del gioco sono a cura dell’illustratore ufficiale del merchandising di Sailor Moon, Marco Albiero.(1)

16165_87609_RD0690_1

SQUILLO è un gioco di carte dallo spirito estremo e divertente! Qui ogni giocatore ricopre un ruolo (quello di sfruttatore di prostitute) gestendo colpo su colpo le sue ragazze, divise tra escort, battone di strada e giovani promesse, ognuna con una propria particolarità, parcella e ricavato finale in caso di k.o., e… successiva vendita degli organi.
Il gioco, composto da 99 carte, comprende anche gli eventi (situazioni e imprevisti) e i power up (punti salute e migliorie). Lo scopo è quello di sconfiggere il “pappone” avversario, manovrando le proprie squillo con i limiti e le abilità dettate dalla scheda.
Due sono i livelli per giocare a SQUILLO. Il livello standard, per giocatori al primo approccio, e il livello advanced pensato per i giocatori più esperti che vogliono aggiungere una componente strategica al puro divertimento.(2)

Di Squillo esistono ormai diverse varianti, dalla classica, a Deep Space 69 (dove troviamo le postitute robot), passando per Megere e Meretrici e tante altre. Immanuel è sempre al passo con i tempi: solo in questo gioco è possibile trovare carte ispirate a serie TV (come Il trono di C***i) e altre nerdate che spero scopriate da soli.

Clicca qui per acquistare SQUILLO!

25463_124279_FC1026

DIVENTA IL RE O LA REGINA DEL PORNO E FAI TUA LA GLORIA! (O butta tutti gli altri fuori dal mercato…) Nel mondo del porno c’è chi va e c’è chi viene.
Ogni giocatore amministra una casa di produzione per adulti e gestice le sue stelle per creare nuovi capolavori cinematografici e diffondere gioia nel mondo. Spingi duro il tuo business! Le illustrazioni originali di Red Light sono a cura del maestro Milo Manara!(3)

26650_128720_7418334412.BMP

È giunta l’ora di fondare la tua religione! I più grandi Profeti di ogni tempo, uomini e donne di straordinario carisma che hanno fatto la storia con le loro idee, tornano in vita per diffondere il proprio culto. In Dogma: A Clash of Religions, dovrai sfruttare le loro capacità per importi sul tuo avversario e assemblare elementi di religioni esistenti, per proclamare la nascita di una nuova religione. Dogma è un gioco di carte 1 vs 1 (oppure 2 vs 2) che sfrutta la peculiare meccanica del Pack Building, nel quale ogni giocatore dovrà riempire le proprie bustine con carte Profeta, Reliquia, Dottrina, Fedeli e molto altro, per assemblare la migliore squadra possibile e soppiantare l’avversario. La fase di ideazione della propria squadra è il cuore strategico del gioco, dove districarsi tra milioni di combinazioni, per arrivare ad un duello frenetico, fatto di scelte simultanee e tentativi di leggere nella mente del proprio avversario!(4)

 

Insomma, Immanuel è tanto e spero possiate comprendere che c’è ancora molto sotto la superficie ironica, divertente ed erotica, soprattutto nella sua musica e nelle sue splendide canzoni.