John William Waterhouse, “Psiche apre la porta del giardino di Cupido”

John William Waterhous ha spesso trattato nella sua vasta produzione artistica il tema della donna che soffre per amore: Psiche, Giulietta, Ofelia, la dama di Shalott, Danae e tante altre.

Oggi vi proponiamo Psiche apre la porta del giardino di Cupido, un dipinto del 1904, di inestimabile bellezza.

John William Waterhouse, “Psiche apre la porta del giardino di Cupido” (1904)

La storia di Amore e Psiche

Psiche è una bellissima fanciulla, tanto da essere chiamata Venere (o Afrodite). La divinità, saputa l’esistenza di Psiche, gelosa per il nome usurpatole, invia suo figlio Cupido (o Eros) perché la faccia innamorare dell’uomo più brutto e avaro della Terra, ma il dio sbaglia mira e la freccia d’amore colpisce invece il proprio piede ed egli si innamora perdutamente della fanciulla.

Cupido la trasporta al suo palazzo dove, imponendo che gli incontri avvengano al buio per non incorrere nelle ire della madre Venere, la fa sua, quindi Psiche non conosce l’entità e il volto del suo amante.

Una notte, Psiche con un pugnale ed una lampada ad olio decide di vedere il volto del suo amante. È la voglia di conoscenza ad esserle fatale: una goccia d’olio cade dalla lampada e ustiona il suo amante:

«… colpito, il dio si risveglia; vista tradita la parola a lei affidata, d’improvviso silenzioso si allontana in volo dai baci e dalle braccia della disperata sposa (V, 23)».

– Apuleio, Le Metamorfosi

Seguono tutte le prove a cui verrà sottoposta Psiche per ricongiungersi col suo amato. Prove dure, quasi impossibili, ma che riuscirà a portare a termine anche grazie all’aiuto degli dei. Sarà infatti Giove, per ultimo, mosso dalla compassione, a far in modo che gli amanti si riuniscano: Psiche diviene la dea protettrice delle fanciulle e dell’anima, sposando Eros.

Dal loro amore nasce una figlia che viene chiamata Voluttà, ovvero Piacere.

13 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...